Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Scarica il post in formato pdf.

Poiché la samba è la samba, Rio de Janeiro è la “Cidade Maravilhosa”. Questo inno euforico della città è diventato quasi uno slogan promozionale. In realtà no, non è solo la città, ma è la sua posizione geografica che la rende unica al mondo!

Lo skyline di Carioca non è fatto solo di edifici. Ci sono montagne, colline e cime che si ergono sopra la spettacolare baia di Guanabara. Un prodigio della natura che per ora è rimasto invariato!

E poi, ovviamente ci sono i Carioca. Uno dei motivi per cui Rio appare anno dopo anno in testa alla Top 10 delle città più felici del mondo, è per il maestoso carnevale brasiliano!

Non sei ancora convinto vero?

Allora non perderti i seguenti 5 motivi per visitare Rio. Ti faranno venire voglia di toglierti le scarpe e buttarti nel suo mare! 

1. Carnevale di Rio: il piú grande del mondo

Che cosa sai di Rio de Janeiro?

Se questa domanda fosse rivolta a centinaia di persone, la maggior parte risponderebbe senza dubbio: Il Carnevale di Rio. Questo festival, uno dei più colorati e spettacolari del mondo, viene celebrato 40 giorni prima di Pasqua. 

La città si trasforma in una fonte di colore, musica, luci, danze, risate e buon umore.

Durante il carnevale, che si celebra sia a Rio che a San Paolo, le scuole di samba del paese si sfidano in un evento che attrae milioni di turisti ogni anno, riempiendo gli hotel del posto fino al 95% della sua capacità demografica nel mese di febbraio!

Anche se questo è l’evento principale di Rio, in tutta la città (e nelle spiagge) si svolgono allo stesso tempo, spettacoli, concerti, bande e il Blocos da Rua.

Questo festival non lascia nessuno indifferente!

Anche i cani sono camuffati in costume da samba. Non esiste alcun evento al mondo come questo! L‘età o la provenienza non contano: tutti condividono la passione per la samba brasiliana e per il divertimento!

E infine c’è la competizione tra le scuole di samba, una sfilata che si svolge al Sambodromo. Questo è uno degli eventi più attesi dell’anno. Assistere al carnevale di Rio è sinonimo di testimonianza di creatività assoluta, esplosione di ritmo.

É un’esperienza che non dimenticherai mai!

2. Gastronomia brasiliana di lusso

La qualità gastronomica di Rio è incomparabile, in quanto è influenzata dalla cucina portoghese e africana. Uno dei migliori piatti tipici brasiliani è l’acarajé, fatto con gamberetti, o la deliziosa feijoada, il piatto nazionale brasiliano. Viene preparato con carne, riso e fagioli neri. Semplicemente squisito!

In tutto il Brasile e naturalmente, a Rio, i ristoranti sono aperti a intervalli regolari dalle 10 circa del mattino fino a tarda notte. Troverete ristoranti accanto alle spiagge. Vi basterà attraversare la strada per sedervi a mangiare un boccone e poi continuare a godervi il mare di Rio.

I brasiliani mangiano molto manzo e maiale, quindi troverete ovunque profumo di griglia!

Le “Churrascaria” sono fondamentalmente ristoranti specializzati in carne, dove puoi scegliere tra più di 100 piatti diversi, caldi o freddi. Anche se i piatti tipici brasiliani sono di solito i cuori di pollo, manzo o lombo di maiale, puoi anche assaggiare costolette di agnello, bistecca argentina, filetto di manzo o filetto di manzo con burro.

Se vuoi provare un tipico dolce brasiliano durante il tuo soggiorno a Rio, prova il Brigadeiro (palline di cioccolato con burro e latte condensato).

Per quanto riguarda le bevande, questo è il luogo perfetto per ordinare una caipirinha, la bevanda nazionale brasiliana. Si prepara con la cachaça (un tipo di rum), lime, zucchero e ghiaccio.

Se vuoi provare la migliore e originale caipirinha, devi andare a Rio!

  1. Le scene violente che ci sono in molte favelas (villaggi), ma non così frequentemente come la televisione mostra, accadono in periferia, in aree distanti dalle zone turistiche. I quartieri della zona sud (che va dal centro a Leblon) sono una bolla di sicurezza rispetto a ciò che accade nella periferia. Quindi, se non abbandoni il tuo percorso, andrà tutto bene.
  2. Sei in vacanza, non hai bisogno di indossare le catenine e gli orologi d’oro, lasciali a casa! Cambia i tuoi soldi in Real e porta con te solo le banconote necessarie per la giornata. 
  3. Se qualcuno ti offre di portarti a visitare qualche luogo, probabilmente è una guida, chiedigli però le credenziali turistiche. 
  4. Non camminare mai da solo sulla spiaggia quando è notte. Vedrai molti poliziotti in città e sulle spiagge, ma ti consigliano sempre di non muoverti in solitaria di notte.
  5. Copacabana, Ipanema, Leblon e Barra de Tijuca (dove si trova il principale parco olimpico): qui concentrano la maggior parte degli hotel e sono quartieri molto sicuri. Santa Teresa è un affascinante quartiere di anima bohémienne tra le colline, ma le sue strade silenziose sono un rifugio ideale per i ladri di notte, quindi visitatelo durante il giorno quando è pieno di turisti.

3. Spiagge di Rio: luoghi paradisiaci!

Le magnifiche spiagge di Rio, ampie, con acque cristalline, sabbia bianca, protette da baie, sono anche un’incredibile attrazione turistica. La loro bellezza e pulizia le rendono affollate durante tutto l’anno. Le più famose e meravigliose sono Leblon, Copacabana e Ipanema. Tutte sono circondate da aree residenziali e grandi alberghi emblematici degli anni ’30 e ’50.

La zona di Barra de Tijuca è quella che si è sviluppata maggiormente negli ultimi tempi. Si distingue da Praia do Pepe (spiaggia di Pepe), una delle migliori spiagge di Rio per gli sport acquatici.

Gli amanti del surf di solito si incontrano sulla spiaggia di Prainha.  Grumari, circondata da una riserva ecologica,  è invece il punto d’incontro per coloro che cercano più pace.

4. Tours di Rio de Janeiro

Uno dei modi migliori per conoscere la città di Rio sono le visite guidate. Esse danno l’opportunità di esplorare i principali monumenti e di conoscere la sua storia e le sue straordinaria cultura.

Puoi anche visitare Rio da solo ovviamente, senza una guida. Non c’è nulla che Google non sappia! Avrai così l’opportunità di perderti passeggiando per le vie della città. Potrai scoprirne ogni angolo, un pezzo del suo passato e capire le tradizioni e le usanze dei carioca.

Se deciderai di fare un “tour” della città, la giornata inizierà presto, con una visita al Cristo Redentore, il simbolo di Rio e un luogo pieno di segreti e curiosità.

La seconda tappa ti porterà al Quartiere di Urca, sede del Cerro Pan de Azucar (collina del pane dello zucchero), una volta lì, è possibile salire sul famoso bondinho (funivia) per godere di splendide viste panoramiche sulla baia di Guanabara, sul ponte Rio-Niteroi, su Copacabana, sulla fortezza di Santa Cruz e sulla collina del Corcovado.

Dopo una passeggiata attraverso il famoso quartiere di Ipanema, il percorso porta al Tempio del Calcio, lo Stadio Maracanã e da lì al Sambodromo, sede del famoso Carnevale di Rio.

Questo è il percorso che viene generalmente seguito dalle guide turistiche, ma volendo puoi farlo da solo! Inoltre, puoi noleggiare una bicicletta se non vuoi camminare e scoprire la città pedalando.

5. Trekking a Rio

Ami fare Trekking?

Le escursioni a Rio de Janeiro attraverso la Foresta Atlantica che la circonda, oltre a fornire un contatto diretto con la natura, è uno dei modi migliori per vedere gli splendidi paesaggi offerti dalla città.

Se è la prima volta in queste terre e vuoi uscire ed esplorarle, è consigliabile andare con qualcuno che già conosce l’area.

Ancora una volta, hai delle guide professionali ma se il tuo budget è basso, ricarica il tuo telefono e Google sarà lì per te.

I principali percorsi di trekking a Rio sono l’ascensione al Corcovado ovvero la montagna dove si trova il Cristo Redentore. Oppure, il percorso Pan di zucchero (Pan de Azucar), e il Morro de Urca.

Un altro percorso meraviglioso è il Dois Irmaos, un percorso di 1,6 chilometri di difficoltà facile/media, che può essere fatto praticamente da chiunque.

Spero di averti convinto, ora prendi il biglietto e parti per Rio!

Scarica il post in formato pdf.

Scarica la guidapocket gratuita
da portarti in viaggio con altri consigli
su come muoversi!